GRADISCA: notizie dal lager

Continuano i tentativi di fuga e le agitazioni nel CIE di Gradisca. I casi di persone che hanno compiuto atti di autolesionismo o si sono prodotti ferite durante un tentativo di fuga o una protesta ormai non si contano più. Una situazione che da tempo perfino la stampa definisce “infernale” ma che è la logica conseguenza di una situazione di detenzione senza diritti (e senza neppure aver commesso reati o subito alcuna condanna).

Gli ultimi episodi vedono il tentativo di fuga di una trentina di “ospiti” (solo cinque sono riusciti a riguadagnare la loro precaria libertà) e la protesta di un gruppo di immigrati che ha dato fuoco ai materassi all’interno delle camere nel tentativo, non riuscito, di incendiare l’intera struttura.

CHIUDERE I LAGER, SUBITO !

This entry was posted in No CIE and tagged , , , . Bookmark the permalink.