NO TAV libere/i Tutte/i !!

CADUTA L’ACCUSA PIU’ GRAVE (Terrorismo !) RIMANE COMUNQUE UNA CONDANNA SPROPOSITATA (tre anni e mezzo) frutto della volontà repressiva dello Stato.

Oggi nell’aula bunker del carcere delle Vallette è stata pronunciata la sentenza al processo ai quattro No Tav accusati di terrorismo, per un sabotaggio al cantiere di Chiomonte della notte del 14 maggio 2014.
L’accusa di terrorismo è caduta. I quattro, che in aula avevano rivendicato l’azione, sono stati assolti dall’accusa di attentato con finalità di terrorismo. Sono stati condannati a tre anni e mezzo di reclusione per detenzione di armi da guerra, danneggiamento e incendio, resistenza a pubblico ufficiale.
Sono state rigettate integralmente le richieste risarcitorie delle parti civili, il governo e il Sap, il sindacato di polizia di estrema destra, che lamentavano un danno all’immagine. segue su ANARRESINFO

TERRORISTA E’ LO STATO !

This entry was posted in Ambiente, No TAV and tagged , , . Bookmark the permalink.